Lazise

Lazise: cosa c’è da sapere

Lazise è un delizioso borgo situato sulla sponda orientale del Lago di Garda in provincia di Verona. Colpisce istantaneamente per l’ordine e il decoro del suo centro storico, per la bellezza dei tanti vicoli e delle stradine che raccontano la meraviglia di vite che si intrecciano sulle rive del lago. Lazise da sempre accoglie e raccoglie testimonianze di passati vicini e lontani, che si sentono ancora risuonare nell’eco delle acque del vecchio porto.

Si tratta di un borgo magico in cui, se sceglierete di trascorrervi qualche giorno di vacanza e relax, scoprirete il piacere della lentezza della natura, e vi delizierete gli occhi di luoghi caratteristici e panorami imperdibili, tutto rigorosamente dominato dalla grandezza della natura circostante. Da non perdere la tappa alle frazioni di Pacengo e Colà. La prima saprà farvi divertire e giocare nei suoi spettacolari parchi acquatici, mentre la seconda possiede il Parco Termale più caratteristico e poetico che possiate sognare, totalmente immerso nella natura.

Storia e descrizione

Le origini di questo borgo lacustre, che oggi conta poco più di 7000 residenti, possono essere fatte risalire addirittura all’epoca preistorica, come si è potuto decretare dal ritrovamento di parecchie palafitte dell’età del bronzo.
Durante l’epoca romana, quando il lago era una delle più importanti vie di comunicazione e commercio con i centri europei più grandi, Lazise, come anche gli altri comuni del Lago di Garda, vide il fiorire della sua economia. Per quanto riguarda invece il suo passato sotto la dominazione degli Eruli, degli Ostrogoti e dei Longobardi, si hanno delle vere e proprie notizie lineari.

Con certezza possiamo dire che Lazise sia stato, nel 983, il primo Libero Comune d’Italia e che dopo anni di vigorosa indipendenza ma anche di sudditanza Viscontea, nel 1405 fu l’unico comune a ribellarsi alla dedizione di Verona a Venezia, anche se dovette arrendersi poco dopo. Secoli di pace e prosperità intervallati da qualche lotta e irruzione caratterizzano la storia di Lazise, fino a che, durante la Rivoluzione francese, i soldati francesi non saccheggiarono il borgo approfittando del fatto di essere stanziati lì.

Nel 1866 entra a far parte del Regno d’Italia dopo la Terza Guerra d’Indipendenza.

Le spiagge

Lazise è uno dei borghi più conosciuti e grandi del Lago di Garda, le sue spiagge accolgono ogni anno moltissimi bagnanti e a volte può anche succedere che chi vi si reca, non senta neanche la nostalgia del mare. Infatti, spiagge come quelle di Lazise, non sono da considerarsi come dei surrogati, ma vere e proprie oasi di benessere in cui vivere la propria vacanza, sia col comfort del lido a pagamento e attrezzato, sia con la libertà della spiaggia libera.

Vediamo quindi quali sono le spiagge più belle di Lazise in cui potrete dedicarvi al più totale relax:

Spiaggia La Marra, vicinissima al centro storico di Lazise. L’accesso è possibile tutti i giorni dalle 7:30 a 00:30. Lungo il tratto di spiaggia è possibile trovare bar e ristoranti che lavorano per lo più con i campeggi vicini. E’ consigliato parcheggiare presso il parcheggio Marra;
Spiaggia Porto Nuovo, una delle spiagge del centro di Lazise. Si tratta di una spiaggia libera e pubblica perfetta per chi ama il piccolo ciottolato. E’ presente un piccolo bar dotato di servizi igienici;
Spiaggia Porto di Pacengo, nell’omonima frazione di Lazise. Spiaggia libera in sabbia ed erba, nei pressi vi sono diversi bar e attività di ristoro;
Spiaggia La Guglia Pacengo, situata sul lungolago di Pacengo Porto. Spiaggia pubblica in sabbia, i parcheggi in zona sono liberi o a pagamento per chi vuole parcheggiare direttamente sul lago, ma i posti sono limitati;
Spiaggia La Bosca Pacengo, nell’omonima località Bosca. Spiaggia libera in sabbia, con bar, chioschi e ristoranti nelle vicinanze. Raggiungibile a piedi, in bici o in auto, parcheggiando a pochi metri dalla spiaggia;
Spiaggia Fossalta Pacengo, situata subito dopo La Bosca. Spiaggia in sabbia e piccoli sassi con bar, chioschi e servizi nelle vicinanze. Raggiungibile sia a piedi che in auto parcheggiando nelle aree parcheggio vicine.

Come arrivare

Lazise è certamente un borgo che merita di essere visitato, sia per le sue meraviglie naturalistiche che per quelle storiche e architettoniche, nonché per le spiagge, il Parco termale e anche per una godereccia enogastronomia lacustre.

Qui di seguito vi segnaliamo i modi che vi permetteranno di arrivare a Lazise da Verona, che è la città maggiore di riferimento.

Lazise purtroppo non ha la stazione ferroviaria, quindi il treno non è il mezzo più comodo per raggiungerla perché dovreste comunque cambiare mezzo prima di arrivare a destinazione perdendo tempo prezioso che togliereste al relax e alla visita del borgo.

Il consiglio a questo punto, se non viaggiate in auto, è di prendere il bus presso la stazione di Verona Porta Nuova che in 1 ora e 10 minuti circa vi porterà direttamente a Lazise al costo di 2 euro.

Se invece viaggiate in auto e volete raggiungere Lazise da Verona con il vostro mezzo, vi basterà percorrere Via Statale 12 e la SP5 e proseguire per Lazise, che dista 30 km.

Dove parcheggiare

Trovare un parcheggio a Lazise non è difficile, ve ne sono molti a disposizione sia liberi che a pagamento.

Gratuiti:

Area parcheggio, via Toscanini 2;
Parcheggio libero, via Risorgimento 45;
Parcheggio via degli Scala 88;
Parcheggio Marra, in Piazzale Marra;
Parcheggio Paiari;
Parcheggio Scuole Lazise;
Parking La Bosca, Str. Della Ponta 14.

A pagamento:

Area parcheggio SP5, 9;
Parking Lazise SP31, 3;
Parcheggio Casara, via Casara 54;
Parcheggio F.lli Fraccaroli, via Gasco 10;
Parkplatz Parco Termale, via Possoi;
Parcheggio Barum, via Giuseppe Verdi 11;
Parcheggio Lazise, Via San Martino 4;
Parcheggio viale Roma;
Piazzale Porto, in via Porto a Pacengo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *