Malcesine

Malcesine: cosa c’è da sapere

Malcesine è un paesino di poco meno di 3.700 abitanti, posto sulla costa est del Lago di Garda. Rinomato per il suo Castello Scaligero, per la sua vicinanza al Monte Baldo, per il suo porticciolo, per le sue casette tipiche tutte attaccate, per i suoi scorci meravigliosi ed i suoi panorami imperdibili. E ancora acque limpide, spiagge spaziose e curate, grande accoglienza e una rigogliosa vegetazione. Che cosa c’è da aggiungere ancora?

Ovviamente le sue frazioni Cassone e Navene, due località estremamente suggestive, che abbelliscono ulteriormente il borgo. Cassone dista da Malcesine solamente 4 km. È rinomato per la presenza del fiume più piccolo d’Italia e uno dei più corti al mondo, Aril, che misura solamente 175 m. Seguendo il fiumiciattolo fino al porticciolo, vi troverete davanti il famoso Museo del Lago di Cassone, recente e molto caratteristico. Si trovano in esposizione antichi oggetti che venivano utilizzati per la pesca, barche a vela di tutti i tipi, e foto storiche di grande impatto.

Da visitare assolutamente anche Navene, con poco più di 200 abitanti, che ospita una tra le più belle spiagge del Lago.

 

Storia e descrizione

Sin dai tempi antichi, Malcesine è sempre stato un borgo abitato da popoli di diverse etnie, si pensa che i primi a mettere piede qui siano stati i Libui nel 1500 a.C.

Successivamente, nell’epoca romana, i paesini del Lago di Garda vennero divisi in tribù, più specificatamente in “pagi e vici”, e Malcesine faceva parte della Tribù Fabia.

Durante l’epoca medievale invece, la parte a nord e nord-est del lago passa in mano agli Ostrogoti, e quindi anche Malcesine. Da allora, in questi luoghi, iniziarono delle battaglie continue di dominazioni e saccheggiamenti, con protagonisti i Goti, i Bizantini, i Longobardi e i Franchi. Proprio a causa di questi frequenti episodi, nell’ 887 il re avviò finalmente la costruzione delle mura attorno al borgo di Malcesine.

Nel 1277, Malcesine venne introdotta nel dominio degli Scaligeri (famiglia Della Scala) per più di un secolo, fin quando non ne presero possesso i Visconti milanesi, che iniziarono ad estendere i loro domini, ma non durò molto.

Malcesine in seguito appartenne alla Repubblica di Venezia per tre secoli fino al 1798, periodo in cui venne fondata la Gardesana dell’Acqua, con la quale i borghi del lago furono suddivisi in distretti. Esisteva un consiglio a dettare legge, e il Capitano del Lago risiedeva stabilmente a Malcesine.

Il 1800 vide un susseguirsi di importanti accadimenti. Prima la dominazione Napoleonica, successivamente il passaggio all’Impero Austriaco, e nel 1866, con la II Guerra d’Indipendenza, Malcesine diventò italiana.

 

Le spiagge

Malcesine, nonostante sia un piccolo borgo, offre una vasta scelta di spiagge, tra le più rinomate e frequentate del Lago di Garda. Malcesine infatti è conosciuta soprattutto per la limpidezza della sua acqua, e per le spiagge che vi faranno sentire proprio come se foste al mare.

Partiamo da Nord, e vediamo quali sono le più belle spiagge di Malcesine:

 

  • Spiaggia di Navene, una lunga distesa libera naturale di sassolini bianchi. Non solo bella da vedere, ma anche da vivere, infatti si possono praticare diverse attività come surf, windsurf e vela. Per chi volesse godersi la spiaggia in totale libertà, qui ci sono anche delle zone dedicate ai naturisti, ai nudisti e ai gay friendly;
  • Spiaggia di Campagnola, a soli 3 km di distanza. È una delle spiagge più spaziose e grandi di Malcesine, anch’essa in sassi e sassolini. Sono ammessi i cani;
  • Spiaggia di Paina, a soli 100 metri dal centro del borgo. Una spiaggia grande, spaziosa e attrezzata. Sono presenti i lidi a pagamento, ma prevalentemente l’accesso è libero. Qui troverete anche campetti di pallavolo, aree per lo skateboard, e un lungolago ricco di ristoranti e bar;
  • Spiaggia di Posterna, si trova proprio sotto il Castello Scaligero. È molto piccola ma caratteristica, vale la pena fare una visita;
  • Baia di Val di Sogno, che troverete dopo l’Ospedale di Malcesine. Considerata un’oasi che sviluppa e ristora la pace dei sensi. È una spiaggia libera in sassolini.

 

Come arrivare

Malcesine è uno di quei luoghi in cui forse si può capitare per caso, ma una volta che questo accade, difficilmente si riesce ad andare via senza aver scoperto qualcosa in più del borgo, della sua storia, del suo lago, del suo Castello, e della gente che vive quelle meraviglie ogni giorno… e continua ad emozionarsi come fosse sempre la prima volta.

Vediamo allora come fare per raggiungere Malcesine da Verona.

 

Il percorso in auto non richiederà più di 1h e un quarto/1h e mezza, qualsiasi strada si decida di prendere.

Per il viaggio più breve vi converrà prendere Via Statale 12, dopodiché alla rotonda imbucare la A22/E45 verso Località Canove a Affi. Dopo una ventina di chilometri, prendere l’uscita in direzione Affi/Lago di Garda Sud. Successivamente girare verso la SP9 e SP8 in direzione della Strada Statale 249 a Garda. Una volta imbucata, dopo circa 30 km sarete a Malcesine.

In alternativa, se non volete pagare i pedaggi, potete prendere la SS62 in direzione Bussolengo, poi continuare per Bardolino e seguire la costa fino a Malcesine.

 

Raggiungere Malcesine in treno invece potrebbe risultare stancante perché richiede diversi cambi tra treni e autobus, ma se troverete le coincidenze giuste potreste arrivare anche in 2 orette e mezza. Il percorso consigliato è Verona Porta Nuova – Peschiera del Garda in treno, poi da lì prendere l’autobus verso Garda, e una volta a Garda salire sull’autobus per Malcesine. I viaggi in bus richiederanno circa mezz’ora ciascuno.

 

Dove parcheggiare

Infine, per semplificarvi un pochino le soste con l’auto, vi segnaliamo un elenco di parcheggi disponibili a Malcesine e dintorni.

Gratuiti:

  • Parcheggio Campogrande, in via Scoisse, 12;
  • Sentiero del Ventrar, utile per prendere la Funivia;
  • Parcheggio Navene Alta, in Via Di Mezzo 3, nella frazione di Navene.

A pagamento:

  • Parcheggio Malcesine Centro, Piazza Statuto 24;
  • Parcheggio Malcesine, via Gardesana 318;
  • Parcheggio Retelino, via Gardesana.

 

SCOPRI COSA FARE E COSA VEDERE A MALCESINE

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *